Neuroma di Morton: la tua operazione a Cannes con il Dott. Lopez

Il neuroma di Morton e la sua operazione a Cannes fanno parte delle specialità del Dott. Julien Lopez: trattamento medico, intervento chirurgico, convalescenza…

Il Dott. Lopez è chirurgo del piede a Cannes. Visita e opera come specialista del piede all’Hôpital Privé Cannes Oxford. Potrai essere seguito personalmente durante tutta la durata del tuo percorso di cure.

Il Dott. Lopez ti propone di prendere un appuntamento telefonico o online tramite la piattaforma Doctolib. Hai domande su una tappa del percorso di cure? Il medico e il suo staff sono a tua disposizione e saranno lieti di rispondere a tutte le tue domande. Non esitare a contattarci usando il modulo di contatto.

La visita si svolge in uno dei 4 studi del Dott. Julien Lopez a Nizza, Cap d’Ail o Mandelieu.

Neuroma di Morton: intervento a Cannes, sintomi…

Il Dott. Julien Lopez ti spiega tutto quello che c'è da sapere sul Neuroma di Morton: intervento chirurgico, sintomi...

Che cos’è il neuroma di Morton?

Il Neuroma di Morton è una patologia all’origine di uno dei dolori più intensi del piede. È la compressione di un nervo situato tra due dita dei piedi (o due teste metatarsali). La compressione cronica del nervo porta al suo ispessimento. Può trattarsi del nervo situato tra la terza e la quarta testa oppure, più raramente, tra la seconda e la terza testa metatarsale. I nervi plantari sono responsabili della sensibilità delle dita dei piedi, ecco perché la loro compressione può essere molto dolorosa per chi soffre del Neuroma di Morton.

Questa patologia compare in generale in entrambi i piedi. In alcuni casi, si possono osservare dei Neuromi di Morton su entrambi i piedi contemporaneamente.

I sintomi del neuroma di Morton

Il sintomo principale della comparsa del Neuroma di Morton è il dolore. In generale questo neuroma è caratterizzato da un dolore fortissimo e improvviso mentre si cammina, si corre o quando si portano scarpe strette. I pazienti colpiti da questa patologia lamentano dolori simili a una bruciatura o una scarica elettrica. La maggior parte del tempo i sintomi possono essere alleviati togliendo le scarpe.

Ad uno stadio avanzato, il dolore può diventare permanente ed essere associato a crampi alla volta plantare e formicolii a livello delle dita dei piedi.

Quando arriva il dolore, è indispensabile consultare uno specialista del Neuroma di Morton a Cannes.

Operazione del Neuroma di Morton: sintomi, fattori di rischio e diagnosi

Prima di eseguire l’operazione del Neuroma di Morton, il Dott. Lopez ti informerà su quale potrà essere l’esito dell’intervento, dei rischi operatori e del decorso post-operatorio.

Fattori di rischio

Esistono alcuni fattori di rischio che favoriscono la comparsa del Neuroma di Morton:

Come si fa la diagnosi?

Per diagnosticare un Neuroma di Morton, lo specialista del piede ti prescriverà diversi esami di imaging medico.

La radiografia

Questo esame permetterà al Dottore di analizzare la struttura dell’avampiede. L’obiettivo della radiografia è quello di identificare o eliminare la presenza di altre patologie o deformazioni del piede che possono essere responsabili del Neuroma di Morton, come ad esempio una metatarsalgia statica, un alluce valgo o un piede piatto.

L’ecografia

L’ecografia è un esame complementare che permette di esaminare il piede in modo dinamico muovendo le dita dei piedi. Parallelamente, l’ecografia aiuterà anche il chirurgo del piede di Morton a individuare la presenza di una borsite per eseguire un’infiltrazione.

La risonanza

Se l’ecografia e la radiografia non hanno permesso di identificare la patologia di cui soffri, il Dott. Julien Lopez potrà prescriverti una risonanza per formulare una diagnosi precisa. A volte la risonanza è negativa ma non esclude tuttavia al 100% la diagnosi di neuroma di Morton.

Operazione della sindrome di Morton a Cannes: trattamenti e convalescenza

Per l’operazione della sindrome di Morton a Cannes, esistono diversi trattamenti chirurgici e non chirurgici.

I trattamenti non chirurgici

Per la sindrome di Morton, l’operazione non è il trattamento di prima intenzione.

Il Dott. Lopez ti proporrà sistematicamente in primo luogo dei trattamenti non chirurgici. Avviato precocemente, il trattamento non chirurgico può avere ottimi risultati sul Neuroma di Morton.

In un primo tempo ti verrà raccomandato di adattare le calzature, usando scarpe piatte e più larghe per limitare la compressione dell’avampiede.

Ti verrà anche consigliato di evitare di camminare troppo a lungo o di praticare sport troppo violenti per i piedi.

Anche indossare plantari ortopedici può alleviare i sintomi in modo efficace. Per fare questo, il Dott. Lopez ti consiglierà un podologo che si occuperà di confezionare dei plantari su misura adattati al tuo caso. In questo modo allevieranno la zona dolente decomprimendo il neuroma e allargando le teste metatarsali.

Il chirurgo che si occupa dell’operazione della sindrome di Morton e del piede a Cannes potrà anche prescriverti delle infiltrazioni con corticoidi che vengono eseguite in una borsite situata intorno al nervo.

Se tutti questi trattamenti dovessero fallire, il Dott. Lopez ti proporrà l’intervento chirurgico.

L’operazione

Si distinguono due trattamenti chirurgici principali.

La neurolisi

Questa operazione consiste nell’operare un Neuroma di Morton sezionando il legamento inter-metatarsale che schiaccia il nervo. Il risultato di questo atto è di eliminare la compressione del nervo e alleviare il dolore in modo efficace. La neurolisi viene usata per gli stadi precoci del Neuroma di Morton.

La neurotomia

Questo intervento consiste in una sezione o resezione del nervo. Questo atto ha come conseguenza di rendere completamente insensibili le dita dei piedi grazie all’interruzione definitiva del nervo.

Per la sindrome di Morton, l’intervento chirurgico è mini-invasivo grazie a operazioni eseguite in modalità percutanea o con una incisione minima di 15 mm che permette di ridurre in modo significativo i dolori post-operatori.

Il decorso post-operatorio

La chirurgia del piede del Neuroma di Morton viene eseguita in ambulatorio in anestesia loco-regionale. Questo tipo di intervento permetterà al paziente di tornare rapidamente a casa e di caricare completamente il piede subito dopo l’intervento.

Occorrerà cambiare la medicazione ogni 2 giorni fino alla completa guarigione del piede.

È importante limitare al massimo gli spostamenti a piedi ed evitare di camminare a lungo.

Per ridurre il rischio di una cattiva cicatrizzazione, si raccomanda di limitare il consumo di sigarette prima e dopo l’operazione.

È anche tassativo non applicare ghiaccio sul piede appena operato. Infatti, il ghiaccio ha l’effetto di restringere le arterie del piede il che può essere dannoso per il recupero.

Il paziente può riprendere a guidare 3 settimane dopo l’intervento. L’attività sportiva e il cammino prolungato potranno essere ripresi 6 settimane dopo l’intervento del Neuroma di Morton. Quando vieni operato del Neuroma di Morton puoi restare a casa dal lavoro per 2-4 settimane.

In generale, l’operazione per la sindrome di Morton dà ottimi risultati e permettere di sconfiggere il neuroma e i dolori che provoca.