Malattia di Ledderhose: un’operazione con il Dott. Julien Lopez

Soffri della malattia di Ledderhose? Talvolta è necessaria un’operazione per diminuire il fastidio plantare. Il Dott. Lopez ti aiuterà a trattare questa patologia.

In funzione del fastidio e dopo la visita di uno specialista ai piedi si può prevedere il trattamento della malattia di Ledderhose con intervento chirurgico. È una malattia caratterizzata dalla formazione di noduli sotto il piede, a livello della volta plantare. Detta anche fibromatosi plantare, questa malattia è causata dall’ispessimento della fascia plantare. Quando questa membrana che protegge l’arcata interna del piede si ispessisce, si formano dei noduli a livello della pianta del piede: sono i noduli di Ledderhose.

Questa patologia particolarmente rara provoca fastidi nell’attività quotidiana più o meno gravi a seconda della grandezza e del volume dei noduli. Il dottor Julien Lopez studierà il tuo caso in modo approfondito per adattare i trattamenti, sia chirurgici che non chirurgici. In funzione di questo studio, si può prevedere un’operazione al nodulo di Ledderhose.

Malattia di Ledderhose: trattamento non chirurgico, cause e fattori di rischio

Per curare la malattia di Ledderhose, può essere sufficiente un trattamento non chirurgico. Questa patologia plantare è dovuta a diverse cause e fattori di rischio.

Gli uomini di più di 40 anni sono maggiormente a rischio di sviluppare questa patologia. Le cause restano ancora sconosciute ma alcuni fattori sembrano incoraggiare il suo sviluppo:

Questa patologia è molto spesso legata al morbo di Dupuytren o alla malattia di La Peyronie, poiché la fibromatosi colpisce rispettivamente la mano e il pene.

Alcune azioni possono consentire di rallentare lo sviluppo della malattia di Ledderhose in modo da evitare un intervento chirurgico. In particolare, evitare di indossare scarpe troppo strette o troppo grandi può diminuire il rischio di comparsa di nuovi noduli. Scegliere modelli di scarpa veramente adatti alla propria morfologia plantare, adottare un’alimentazione equilibrata e praticare un’attività sportiva regolare permette di evitare lo sviluppo troppo rapido di questa patologia.

In base ai sintomi, il Dott. Julien Lopez sceglierà il trattamento più adatto alla tua situazione: medico o chirurgico, dipenderà dalla diagnosi.

In caso di malattia di Ledderhose, a volte l’intervento chirurgico è necessario

In base ai sintomi e alla portata della tua Ledderhose, a volte la chirurgia è l’unica soluzione possibile. Il dottor Julien Lopez esaminerà il piede e valuterà il fastidio per proporti la soluzione più adatta alla tua situazione.

La diagnosi viene fatta dopo un esame clinico, alla ricerca dei segni clinici della malattia di Ledderhose, da parte di uno specialista. Il medico eseguirà una palpazione dei noduli presenti per stabilirne la natura. Infatti, l’analisi della loro elasticità e del loro tono unitamente ad un colloquio approfondito con il paziente potranno aiutare a fare la diagnosi. Si potranno anche chiedere degli esami ulteriori, come un’ecografia o una risonanza magnetica.

Per lo più i noduli si trovano a livello della volta plantare e possono causare fastidio durante la deambulazione. A lungo termine, si può formare un’infiammazione che causa dolori acuti ad ogni appoggio del piede.

In base alla tua situazione, il dottor Julien Lopez potrà decidere di avviare o meno un trattamento in funzione dello stato di avanzamento della malattia. Infatti, se i movimenti sono notevolmente impediti, intervenire chirurgicamente su un nodulo causato dalla malattia di Ledderhose può essere un’opzione.

Se nessun dolore o fastidio è problematico durante la quotidianità, allora non serve nessun trattamento. Tuttavia, la situazione verrà mantenuta monitorata regolarmente per individuare la comparsa di eventuali fastidi. Si potranno anche prescrivere delle sedute di fisioterapia e delle ortesi plantari (plantari ortopedici) per alleviare le zone della pianta del piede su cui si cammina e che sono spesso dolenti.

In caso di malattia di Ledderhose, il medico potrà anche prescrivere un trattamento medico locale come dei corticoidi o delle infiltrazioni per alleviare il fastidio.

Tuttavia, quando il fastidio e il dolore diventano eccessivi e causano un disturbo funzionale, si può prevedere l’intervento per la malattia di Ledderhose.

Il dottor Julien Lopez, specialista della malattia di Ledderhose

In quanto specialista della malattia di Ledderhose, il dottor Julien Lopez esegue operazioni chirurgiche parziali o totali per eliminare il fastidio causato ogni volta che si poggia il piede a terra.

In generale l’intervento chirurgico della malattia di Ledderhose è eseguito in anestesia locale. Consiste nel sezionare e prelevare i noduli situati a livello della volta plantare. Subito dopo aver richiuso la piaga, il dottor Julien Lopez preparerà una medicazione compressiva per evitare ematomi.

Qualsiasi operazione e trattamento presentano dei rischi, quelli dell’aponeurectomia sono i seguenti:

In fase post-operatoria, il dottor Julien Lopez raccomanda di camminare con molta attenzione perché spesso l’appoggio del piede preme proprio sulla cicatrice: occorre essere prudenti fino alla cicatrizzazione completa (3 settimane in media). Per 3-4 settimane, occorrerà evitare gli sforzi importanti e per 6 settimane quelli che sollecitano intensamente il piede.

Per eliminare fastidi e dolori, rivolgiti al dottor Julien Lopez, specialista della malattia di Ledderhose.

Fotografia legenda: Caso di una malattia di Ledderhose evoluta con retrazione importante e alluce ad artiglio (cf. foto “Ledderhose”)